L’Università per la riforma dell’accesso alla PA

3 marzo 2021 ore 11

La riforma della Pubblica Amministrazione è uno degli obiettivi prioritari, indicato con fermezza dall’Unione Europea, per l’applicazione in Italia del Next Generation EU: tra i flagship projects a cui gli Stati europei dovranno indirizzare i loro piani investimenti e riforme il n. 5 è intitolato Modernise e prevede la digitalizzazione della PA e dei servizi pubblici. Sulla PA è dunque puntato lo sguardo europeo – come si esprime la proposta di Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) del gennaio 2021– e da essa è atteso un forte intervento di trasformazione del Paese: in tale prospettiva la missione digitale è una delle principali leve per rilanciare la crescita e l’azione della macchina pubblica. Il processo di innovazione della PA deve però essere accompagnato da ulteriori azioni di riforma, a partire da quelle finalizzate alla riqualificazione dei suoi asset strategici: il capitale umano; le strutture organizzative e l’organizzazione del lavoro pubblico; le procedure operative e le modalità di erogazione dei servizi.

 

Il PNRR individua nel rinnovamento del capitale umano il principale asset immateriale delle PA: investe così nel potenziamento delle competenze tecnico-specialistiche e digitali, che diventa decisivo nel momento in cui alla PA si riconosce un ruolo propulsivo per lo sviluppo e la modernizzazione del Paese. Il risultato atteso è quello di creare un’amministrazione competente, che disponga delle conoscenze tecniche per gestire i processi di cambiamento: la digitalizzazione della PA, basata sullo sviluppo delle infrastrutture e dei servizi digitali del Paese (datacenter e cloud), insieme alla valorizzazione della performance organizzativa e alla regolazione dello smart working.  Tale modello ispira la nostra proposta, orientata a formare i nuovi laureati attraverso un master sperimentato da cinque anni dal Di.SEA.DE in Bicocca: l’obiettivo è fornire ai futuri amministratori competenti delle istituzioni territoriali e centrali il complesso di capacità per inserirsi in strutture di governo di una realtà sociale e produttiva in trasformazione.

 

Saluti e moderatore

Prof.ssa Cinzia Vallone – Direttrice Master in Gestione dei Servizi Pubblici, Utilities e Mobilità. Università di Milano-Bicocca

 Introduzione

Dott. Daniele Manca – Vicedirettore per l’economia del Corriere della Sera

Inquadramento generale

Dott. Giuseppe De Rita – Presidente CENSIS

Dott. Jacques Moscianese – Direttore Centrale Affari Istituzionali Gruppo Intesa Sanpaolo

Tavola rotonda

Ing. Cesare Vaciago – Docente Master e CESISP – Università di Milano-Bicocca

Prof.ssa Camilla Buzzacchi – Ordinario di Istituzioni di Diritto pubblico, Vicedirettore Di.SEA.DE, Università di Milano-Bicocca

Dott. Efisio Espa – Coordinatore del Dipartimento di Economia, Finanza e Statistica, SNA

Prof. Massimo Beccarello – Direttore CESISP, Università di Milano-Bicocca

 

Conclusioni

Dott. Daniele Manca – Vicedirettore per l’economia del Corriere della Sera

Responsabile organizzazione

Prof. Giacomo Di Foggia  – Segretario del CESISP. Università di Milano-Bicocca

Scarica la LOCANDINA

Locandina

Related Posts

Begin typing your search term above and press enter to search. Press ESC to cancel.

Back To Top